Casetta intelligente, cresce il trend

Casetta Smart, il boom è fra tedeschi, francesi e inglesi, ma anche in Italia il mercato è in forte crescita; nuovi servizi, gestione da remoto, oggetti smart e funzionalità avanzate

La casa intelligente sta diventando una realtà anche in Italia, non solo in termini di prodotti e applicazioni, ma di grandezza e maturità crescente del mercato. Lo testimoniano i dati dell’Osservatorio Internet of things della School of management del Politecnico di Milano presentati ieri: il valore di questo settore in Italia è di 650 milioni di euro, +29% rispetto al 2020, ma soprattutto è a un livello superiore di quello di fine 2019, pari a 530 milioni.

Casa smart e nuovi servizi

Oltre ai dispositivi, il consumatore è sempre più interessato ai nuovi servizi, alla possibilità di gestire da remoto gli oggetti smart in casa e di attivarne le funzionalità avanzate, ciò che genererà molto valore in futuro, perché un elettrodomestico o un sistema di sorveglianza connessi aprono le porte a tutta una serie di funzioni complementari che possono fare la differenza fra una casa realmente smart o meno.

Nell’ultimo anno è aumentato il livello di maturità del settore, sia sul fronte della domanda che su quello dell’offerta – ha detto Giulio Salvadori, direttore dell’Osservatorio. Le aziende hanno consolidato strategie e modelli di business basati sulla servitizzazione e il pay-per-use, con il passaggio dalla vendita del solo hardware alla proposta di servizi aggiuntivi, come abbonamenti mensili per servizi di tele-assistenza e manutenzione della caldaia, rilevazione di movimenti sospetti in casa e chiamate di emergenza, monitoraggio della forma fisica e assegnazione di allenamenti personalizzati. Ma anche assicurazioni pay-per-use per proteggere la casa dai furti attivabili anche solo per brevi periodi con tariffa a consumo.

Angela Tumino, altro direttore dell’Osservatorio, ha aggiunto che il 12% delle persone con dispositivi connessi in casa ha già attivato un servizio aggiuntivo, soprattutto vigilanza privata, pronto intervento in caso di guasti, servizi cloud per archiviare video e immagini. E in futuro, il 77% di chi desidera oggetti smart è interessato ad attivare nuovi servizi.

Il boom della casa intelligente si è verificato con la pandemia

Il focus di marketing per l’offerta è il nuovo modo di vivere la casa scaturito dalla pandemia: anche quando le restrizioni saranno completamente eliminate, molta di questa attenzione verso la propria abitazione e il suo utilizzo sicuramente resteranno.

Da un confronto internazionale si rileva che l’Italia ha grandi spazi di crescita: a livello assoluto il valore del mercato è inferiore ai grandi paesi europei eccetto la Spagna (480 milioni di euro) con Regno Unito e Germania in testa a 4 e 3,9 miliardi rispettivamente. Se si considera poi la spesa per persona, ciò emerge ancora più chiaramente: 11 euro in media per abitante nella Penisola, 46,8 euro per i tedeschi, 58,7 euro per gli inglesi e 55,2 euro per gli americani. L’anno scorso la crescita italiana sarebbe stata maggiore se non ci fosse stata la carenza di semiconduttori e materie prime che ha portato mancate vendite pari a circa 75 milioni di euro secondo le stime del Politecnico. Senza questo freno, il tasso di crescita del mercato sarebbe potuto essere del +45%.

Cosa significa Casa intelligente?

In parole semplici vuol dire che alcuni elettrodomestici, così come la luce o le tapparelle, possono essere gestiti anche quando non siamo in casa, vuol dire avere servizi di domotica, IoT, ovvero Internet delle Cose (oggetti indipendenti).

Alcune caratteristiche fondamentali per avere una casa intelligente sono una connessione internet, uno smartphone e, anche un device come Google Home o Alexa, a cui dare dei comandi vocali. 

Un impianto elettrico con il quale si possono controllare luci, tapparelle, prese della corrente, impianto audio, salvavita, app per regolare la temperatura della casa anche a distanza.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: