Il test che distingue il Covid dall’influenza

L’analisi in un unico tampone ha appena ottenuto il marchio Ce

Qualcuno potrebbe pensare che non ce ne fosse bisogno, invece non è così. In realtà il Covid-19 fa parte dei Coronavirus, i quali sono una famiglia di virus respiratori che possono causare sintomi lievi, come un banale raffreddore o forme più gravi, con complicanze respiratorie come la MERS e la SARS. Bisogna pensare, che in questo periodo è anche in arrivo l’influenza stagionale, che renderà il quadro ancora più complicato.

Perché i bambini sono soggetti meno esposti al virus del Covid-19?

I bambini sono molto esposti a raffreddore e febbre, questo è il motivo per il quale hanno un sistema immunitario più elastico e allenato (se così si può dire) alla famiglia dei Coronavirus, ma ciò non vuol dire che non possano essere contagiati dal Covid. A parte qualche caso raro, nella maggior parte dei casi, i bambini sono soggetti a forme lievi e soprattutto passeggere. Come ben sappiamo, un sistema immunitario giovane e un organismo con pochi anni di vita ha una salute ottima, che consente al soggetto anche di guarire più in fretta, rispetto a individui che hanno superato i 40 o i 50 anni.

Test distingue tra influenza e Sars-Cov-2 in un solo tampone

E’ in arrivo un test molecolare che può rilevare e differenziare tra i virus SARS-CoV-2, influenza A, influenza B e virus respiratorio sinciziale (RSV) con un unico tampone. Lo comunica la compagnia Abbott, che lo ha messo a punto, secondo cui il test ha appena ottenuto il marchio Ce.

Il test Alinity m Resp-4-Plex, si legge, può essere effettuato con un unico tampone nasofaringeo raccolto da un operatore sanitario in persone con segni e sintomi di infezione delle vie respiratorie, e verrà eseguito sul sistema Alinity m, il più avanzato analizzatore di laboratorio per la biologia molecolare di Abbott per elevati volumi di test. Alinity m utilizza la tecnologia Polymerase Chain Reaction (PCR). Per contribuire a combattere la pandemia, Abbott ha accelerato la distribuzione del sistema Alinity m negli ospedali, nei centri universitari e nei laboratori, tutte strutture cruciali per l’assistenza al paziente. “Mentre gli operatori sanitari sono in prima linea nell’affrontare la pandemia da Covid-19, devono ora far fronte anche all’ulteriore afflusso derivante dall’influenza stagionale”, dichiara Andrea Wainer, Executive Vice President, Rapid and Molecular Diagnostics, Abbott. “Abbott si è impegnata al massimo nella fornitura di test per il Covid-19 in quanti più contesti possibili, e questo nuovo test consentirà una diagnosi e un triage rapidi ed efficienti nei pazienti che presentano sintomi respiratori, in modo che possano ricevere le cure più appropriate”.

Fonte(ANSA)

Blog su WordPress.com.

Su ↑