Parco dei Murales, Napoli Est

La rinascita di Napoli Est con il Parco dei Murales, opere, artisti e cittadini si riprendono il territorio

Napoli, cantata dai poeti, terra e mare di leggende e Sirene, eppure per secoli nelle cronache dei rotocalchi per la sua fama dannata e maledetta. Napoli Est è una delle zone di Napoli poco ricca, poco nota se non per qualche fatto di delinquenza. Cercare per scoprire. Già da anni, in questa zona è in atto una rivoluzione culturale, grazie a cittadini, che vogliono staccarsi di dosso un’etichetta ormai vecchia e usurata.

San Giovanni a Teduccio e il Nest, per esempio, il teatro, che ospita laboratori e progetti, stagioni teatrali con attori dal calibro imponente. Eppure, tutto ciò accade a Napoli Est. 

Nel quartiere Ponticelli, invece, sempre a Napoli Est, nel 2015 è iniziato un programma di riqualificazione artistica e rigenerazione sociale, chiamato Parco dei Murales. Si trova all’interno del Parco Merola, un complesso residenziale nato dopo il terremoto del 1980 e che ospita 160 famiglie. I muri dei quattro edifici, sono stati colorati, grazie a grandi della street-art italiana, che hanno trasformato l’area in un museo da ammirare all’aperto.

IMG_8351

Il progetto è nato da una rete di organizzazioni, che vogliono contrastare la dispersione scolastica e la disoccupazione. Gli artisti che hanno dato il loro contributi arrivano da Napoli, Bari, Cagliari, Trieste e sono riusciti a costruire –  I valori di una comunità trasformati in coloratissime opere di arte urbana.

Ma non finisce qui, laboratori e iniziative sociali arricchiscono questa parte di Napoli, per farla somigliare ai quartieri più alti.

Lo Street Art Tour si può prenotare sul sito web Parco dei Murales  – Con il ricavato si è riusciti a migliorare la struttura organizzativa, e attraverso la Cooperativa Arginalia, favorire  occasioni di lavoro ai giovani di Napoli Est.

Dove prima c’era degrado, oggi si incontrano cittadini, turisti e associazioni per programmare il futuro. Quei muri non sono più muri, sono diventati qualcosa che eleva l’animo, uno stimolo che spinge all’apertura e gli abitanti, oggi si sentono parte del territorio, protagonisti capaci di prendere in mano il loro destino.

Fonte e Immagini: parcodeimurales

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: