View from my window: Fuori dalla mia finestra

In tempo di quarantena sono nate tantissime iniziative, i post sui social sono cresciuti in modo considerevole, ma una delle tante iniziative che mi ha colpito particolarmente, forse perché la più originale è View from my window. View from my window è il nome di un gruppo nato su Facebook il 22 marzo 2020, che in poco più di un mese ha registrato 2 milioni e 200 mila iscritti.  In questo breve tempo i post sono stati circa 926 mila. Ho ricevuto l'invito da una carissima amica, Bianca Monti , ma ora hanno addirittura fermato le iscrizioni, non accettano più membri, però è possibile guardare i post che persone di tutto il mondo inviano agli amministratori, che dopo averli analizzati li pubblicano. Come dice il nome si tratta di scatti dalla propria finestra, in tempo di quarantena. In questo momento anomalo, arrivato all'improvviso ci siamo accorti di tante cose, molte delle quali ci sembrano più belle, come ciò che si vede dalla nostra finestra. Ci siamo fermati, per forza, ma abbiamo guardato fuori il panorama, il nostro giardino, il terrazzo della vicina, ci siamo accorti dei fiori, del mare e delle nuvole, del creato insomma, di quello che fino a questo momento ci sfuggiva. Cosa vediamo dalla nostra finestra e cosa vedono gli altri?

Coronavirus: Resistere e sopravvivere

Si tratta di una guerra, e questo probabilmente non è del tutto falso, ma non solo in termini di salute e contagi. Soprattutto si tratta anche di una guerra di informazioni, non vi è un programma, una notizia che non affronti il tema del Coronavirus. Eppure alcuni giornali hanno tentato di placare gli animi, pubblicando statistiche su quanti decessi avvengono ogni anno per Influenza stagionale e per altre patologie. I dati ufficiali dei decessi per Covid-19, poi parlano delle caratteristiche dei pazienti deceduti, e  in effetti,  le  patologie sono più di una e anche serie nei pazienti deceduti per il virus.

Blog su WordPress.com.

Su ↑