I lati buoni del 2020

Il 31 di dicembre 2020 è stata una data importante; in molti volevano scacciare via a pedate questo anno appena trascorso, ma perché dobbiamo ricordarlo solo per le cose brutte?

Il 2020 se ne va con tanta tristezza e dolore, la pandemia ha fatto una vera strage nella vita sociale e nell’economia, e soprattutto ha destabilizzato l’intero sistema in cui viviamo, sotto tutti i punti di vista. Molte famiglie hanno subito lutti indicibili, nuovi poveri sono nati, migliaia di aziende hanno chiuso le serrande, tanti lavoratori hanno perso il posto di lavoro, ma nonostante tutto, qualcosa di buono c’è.

Ecco alcune delle cose buone che sono successe nel 2020

Inquinamento

L’industria del carbone ha attraversato una durissima crisi, e per questo molti sono stati costretti a rivolgersi alle fonti rinnovabili, più sicure ed economiche. Si spera che sia solo una partenza e che l’energia verde venga utilizzata nel 100% dei casi.

Condivisione dei saperi

La crisi sanitaria scatenata dal Covid-19 ha creato una forte sinergia fra gli scienziati di tutto il mondo, si sono sperimentate nuove cure, ancora in fase di approvazione, fino ad arrivare, con un grande sforzo comune mai visto e a tempi record ad un vaccino contro il Coronavirus.

Un mondo più pulito

Le misure restrittive anti-Covid hanno reso le strade deserte, ma anche l’aria più pulita e meno contaminata, i mari meno inquinati. Le emissioni globali giornaliere di carbonio, in aprile, hanno registrato una diminuzione del 17%, a livelli che non si registravano dal 2016. Una tendenza repentinamente cambiata con la riapertura. Si spera in una maggiore consapevolezza dei governi e delle persone.

Civiltà

L’Argentina ha legalizzato l’aborto.

Giustizia

Nel 2020 sono stati incastrati i killer del fiume Sarno, il fiume dei veleni. I controlli hanno rilevato 41 scarichi abusivi e portato al sequestro di ben 36 aziende

Diritti

Nell’anno appena trascorso è arrivato l’ok del Governo Thailandese alle unioni omosessuali. Sarebbe il primo paese del sud- est asiatico a farlo.

In Sierra Leone quest’anno il governo ha abolito un decreto che vietava alle ragazze incinte di frequentare le lezioni scolastiche e gli esami

In Colorado è stata abolita la pena di morte.

In Sierra Leone quest’anno il governo ha abolito un decreto che vietava alle ragazze incinte di frequentare le lezioni scolastiche e gli esami

Israele nel 2020 ha proibito la vendita di pellicce di animali, si aspettano gli altri governi.

Ecosistema

In Usa Biden, e anche se non sapremo come governerà, il neo Presidente ha assicurato che l’America rientrerà nel patto di Parigi per la riduzione delle emissioni (Trump ne era clamorosamente uscito). Inoltre il nuovo Presidente sembra essere più attento alla lotto al Covid e alla somministrazione dei vaccini.

La Corte di Giustizia americana ha respinto la proposta di trivellazione nell’Artico di Trump. Ne beneficeranno gli orsi e e il clima, finalmente!

Un giudice ha stabilito l’interruzione dell’oledotto Dakota Access Pipeline (DAPL), voluto da Trump, affinché il governo proceda con un’analisi di impatto ambientale approfondita in grado di valutare i rischi per la tribù Sioux che vive nell’area

Solidarietà

La Pandemia ha insegnato alle persone la solidarietà, c’è stata, infatti, una notevole crescita di attività e iniziative solidali come non se ne erano mai viste negli ultimi cinquant’anni. Anche molti grandi hanno donato di più, come molti stilisti, Francesco Totti ha donato 15 macchinari all’ospedale Spallazani, per fare uno dei tanti esempi. Dagli esempi più grandi ai piccoli: libro sospeso, pizza sospesa, spesa sospesa, artista dipinge acquari negli ospedali e così via. Impossibile elencare tutto.

Cultura

Le persone hanno letto più libri, si sono informate di più, hanno approfondito alcuni temi. Sono nate nuove iniziative sul web per condividere la conoscenza e l’arte, la musica e il teatro. Molte persone hanno potuto visitare virtualmente musei e opere d’arte.

Salute

La Commissione europea ha proibito il mancozeb, principio attivo presente in molti pesticidi e causa di interferenze endocrine. I vari Stati dovranno revocare tutte le autorizzazioni entro giugno 2021

Gli Indios dell’Ecuador sono riusciti a convincere il Governo del paese a proteggere le proprie comunità, che stanno rischiando l’estinzione fisica e culturale. Una sentenza del tribunale ha infatti imposto al Ministero della Salute di coordinarsi con la leadership Waorani per condurre test Covid-19 in undici comunità, garantendo forniture mediche adeguate.

Un pensiero va a chi ha perso i propri cari, a chi è morto, e allo stesso tempo alla vita, alle nuove vite che si sono affacciate al mondo. Sarà un segno di speranza?

Bioplastica: in crescita gli imballaggi compostabili

Carta e bioplastica le nuove frontiere di chi ama il cibo sano e vuole anche rispettare l’ambiente

Da molti anni ormai vi è un consumo più consapevole, grazie anche all’informazione tanto che i consumatori si preoccupano di salvare l’ambiente e il mare soprattutto dalla plastica. Da un po’ di tempo le aziende studiano particolari materiali per contenere i cibi, che abbiano caratteristiche simili alla plastica. Purtroppo in Italia il riciclo di plastica è solo al 50%, nonostante la presenza in moti luoghi di impianti di riciclo plastica.

Come complicarsi la vita

L’uomo ha nel dna la tendenza a complicarsi la vita: mare pulito, aria pulita, natura. L’essere umano inquina, sporca e distrugge. Le industrie e le fabbriche riducono i costi e per questo inquinano, l’acqua e i succi di frutta deve vendersi in contenitori di plastica per agevolare le fabbriche che producono plastica. Quando alcune tendenze vanno oltre il limite, ci si accorge di aver sbagliato e vi è un ritorno al passato, con il freno di chi ha tutto l’interesse ad evitare questa “controtendenza” o “retromarcia”.

Cos’è la Bioplastica?

Chi fino ad oggi ha inquinato o favorito l’inquinamento, oggi (sembra strano?), ha studiato diverse soluzioni: contenitori in bioplastica per i cibi (ortofrutta, carni, insalate ecc.). I negozi bio sono stati i primi ad adottare contenitori riciclabili, Tetra Pak , la famosa multinazionale svedese, ha dichiarato che entro il 2018 saranno disponibili cannucce biodegradabili.  Tetra Pak  inoltre, sul sito ufficiale sottolinea l’obiettivo della società di fermare l’mpatto climatico del 2020, indipendentemente dalla crescita aziendale.

Bioplastica

Bioplastica – La definizione ufficiale dell’European Bioplastics è la seguente:

un tipo di plastica derivata da materie prime rinnovabili come amido di mais, grano, latte o topica –  La bioplastica si decompone entro qualche mese a fronte dei millennni necessari per la decomposizione della plastica tradizionale.

sacchetti biodegradabili

Oltre le scelte delle multinazionali vi sono i comportamenti dei cittadini, che spesso sono più importanti e determinanti di qualsiasi strategia commerciale. E’ noto che la produzione di contenitori biodegradabili abbia costi maggiori e questi ultimi ricadano sui consumatori, almeno fino a quando gli imballaggi ecologici non verranno prodotti su larga scala.

Molti consumatori, per ridurre l’inquinamento acquistano bottiglie d’acqua in vetro, con la formula reso. Se almeno il 50% delle persone avesse la stessa abitudine si ridurrebbero tonnellate e tonnellate di plastica, la quale finisce inevitabilmente in mare.

Infine vi sono quei cittadini che sono troppo impegnati per salvare l’ambiente e il mare (il bagno si può fare in piscina in hotel di lusso a 6 stelle) – 

Jacady – Abbigliamento di qualità Neonato – Nascita – bambino – Outlet – Idee Regalo – Cerimonie – Scarpe – Profumi e cura del corpo

 

Blog su WordPress.com.

Su ↑