Crowdfunding: forstar.shop il primo e-commerce dedicato alle Webstar

Su Crowdfundingme   –  il primo portale quotato in borsa –  è disponibile una nuova raccolta per il servizio Webstar, dedicato interamente la merchandising ufficiale. 

ForStar.shop è il primo e-commerce dedicato al merchandising ufficiale delle Webstar, con un servizio completo che va dall’assistenza clienti alla distribuzione dei prodotti. Il mercato degli Youtuber è in crescita e la società ha chiuso il 2018 con un giro d’affari di 1 milione di euro.

Getapp ha raggiunto nel 2018 un giro d’affari di 1 milione di euro raddoppiando i ricavi per il terzo anno consecutivo. La campagna di crowdfunding servirà peraccelerare l’espansione commerciale di Forstar.shop e avviarne il processo di internazionalizzazione.

Il modello vincente di ForStar.shop si basa su 2 elementi principali:

  • il mercato di Youtuber e delle Webstar è in costante ascesa con un continuo spostamento dell’audience da servizi di intrattenimento tradizionali a servizi digitali;
  • la democratizzazione e liberalizzazione del digital non consente alle Webstar di ottenere guadagni stabili e quindi necessitano di fonti di reddito complementari.

ForStar.shop intercetta questo trend offrendo un servizio unico in Italia per monetizzare la funbase delle Webstar gestendo integralmente il loro merchandise. Ci siamo già assicurati le migliori collaborazioni con contratti di esclusiva firmati con le principali agenzie di talent management che riverseranno a cascata le loro Webstar, come “Chefaticalavitadabomber” o “Violetta Rocks”, sulla piattaforma.

Forstar.shop_img1

Perché Investire?

MERCATO IN CRESCITA
Siamo una PMI Innovativa
, il che significa che abbiamo già passato la delicata e rischiosa fase di startup consolidando il nostro modello e puntando adesso sulla nuova opportunità di ForStar.shop. Il mercato del digital entertainment cresce costantemente anno su anno e ForStar.shop si inserisce perfettamente in questo mercato offrendo un nuovo modo di monetizzare visualizzazioni e fanbase acquisite dai talenti digitali.

CONTRATTI DI LICENZA IN ESCLUSIVA
ForStar.shop è un modello sicuro perché lavora con contratti di licenza in esclusiva. Sono già stati siglati 3 contratti con le principali agenzie di talent management in Italia che ci assicureranno un bacino di talent potenzialmente illimitato. Due di queste agenzie sono a carattere internazionale; per questo motivo non appena conclusa la campagna di crowdfunding spingeremo per chiudere gli accordi anche con le controllate estere di tali agenzie. ForStar.shop ha inoltre all’attivo numerosi contratti siglati singolarmente con i talent e che gli garantiscono l’esclusiva per la gestione del loro merchandising.

FIDUCIA DEGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI
Abbiamo ricevuto fiducia da investitori istituzionali italiani, come H-Farm e Boost Heroes, e Business Angel internazionali che hanno già investito nella società.

STRUTTURA FLESSIBILE
Siamo strutturati con una gestione flessibile e bassi costi fissi
, affidando a terzi le fasi di produzione e monitorando il processo attraverso le nostre tecnologie. Questo ci consente di essere un operatore estremamente dinamico e profittevole, immune da congiunture economiche negative e svincolato dal debito di cui la nostra società non ha mai avuto bisogno.

EXIT
Il settore offre molte opportunità di Exit tramite operazioni di M&A da parte di aziende internazionali

Una Start Up in evoluzione

Getapp ha percorso tutti gli step di una startup di successo, partendo dall’investimento personale dei founder, i primi a credere nella società, il successivo periodo di incubazione in H-Farm e due round seguenti di funding, di cui una parte internazionale, per un totale di quasi 400mila euro di raccolta a valuation crescenti.

Oltre a ForStar.shop, Getapp è proprietaria di altre due piattaforme di successo:

  • Teeser, il primo prodotto di Getapp in ordine di tempo; si tratta di una piattaforma che permette a designer e micro-influencer di vendere prodotti personalizzati . Oggi conta oltre 400.000 utenti registrati (una delle community più grandi in Italia);
  • BuddyPrinter.com, un servizio B2B dedicato alla personalizzazione di prodotti per aziende (ad esempio i gadget con il logo societario).

Grazie alla brand awareness acquisita e alla sua rilevanza sul mercato di riferimento, la società ha potuto dar vita a ForStar.shop, dedicato al mondo Webstar. Con questi tre e-commerce Getapp ha raggiunto un importante risultato di posizionamento, coprendo a 360 gradi il mercato del custom made nel quale intende assumere la leadership.

Nel 2018 la società ha raggiunto un giro d’affari di 1 milione di euro raddoppiando i ricavi per il terzo anno consecutivo. Per il 2019 è previsto un consolidamento del risultato 2018 in ottica del lancio del nuovo modello di ForStar.shop che trainerà i fatturati per gli anni a venire.

ForStar.shop in pochissimi mesi dal lancio ha già ottenuto straordinari riconoscimenti dal mercato. Le webstar rispondono con entusiasmo al nostro servizio e le tre più importanti agenzie di talent management italiane hanno chiuso un contratto di esclusiva con ForStar.shop segno di forte fiducia nel modello e di affidabilità del nostro marchio che è frutto di anni di esperienza e know-how acquisito.

Come saranno investiti i capitali raccolti

La raccolta ha l’obiettivo di sostenere la crescita della società nel suo complesso con particolare focus sul nuovo modello trainante di ForStar.shop, con il quale prevediamo di:

  • ampliare la gamma di prodotti offerta alle nostre Webstar; ad oggi il catalogo offre un numero di prodotti limitato e questo limita le opportunità di incremento dei fatturati nonché le capacità commerciali dell’azienda;
  • migliorare e potenziare la parte software offrendo reportistiche di vendita avanzate e un gestionale dove la Webstar possa avere tutta la strumentazione necessaria per ottimizzare le proprie vendite;
  • incrementare le attività di talent scouting attraverso l’investimento in personale e la partecipazione a fiere di settore dedicate;
  • avviare il percorso di internazionalizzazione partendo dai contratti già in essere con le agenzie di talent management e se necessario inserendo una prima risorsa commerciale residente nel Paese di riferimento (Francia e Germania).

fonte: Crowdfundingme.

 

 

Investimenti sicuri Investire in immobili Housers: Cos’è e come funziona

Housers è una piattaforma attraverso la quale acquistare immobili in modalità Crowdfunding; lo scopo di questo progetto è quello di permettere a chiunque di effettuare investimenti sicuri in immobili, anche impiegando una somma minima e di poter acquistare (e guadagnare) in co-partecipazione un immobile per rivenderlo oppure per realizzare rendite derivanti dall’affitto, in base alla somma investita. La piattaforma decide l’obiettivo di rendimento e l’immobile viene messo in vendita fino a quando quest’ultima non si realizza.  Quando invece, il progetto non va a buon fine, le quote investite vengono restituite ai risparmiatori. La soglia di investimento per ciascun progetto è di 3 mila euro; per investire somme superiori bisogna essere investitori accreditati e presentare certificazioni relative a patrimoni finanziari superiori a 100 mila euro, assistenza di esperti nel campo finanziario e cosi via. L’acquisto di quote di immobili attraverso housers sono investimenti sicuri, perché si tratta semplicemente di acquisto di un immobile; quando un privato acquista una casa è sempre un buon investimento, anche se quell’immobile subirà una svalutazione, si tratta sempre di un bene acquistato, il cui valore potrà risalire in base a diversi parametri. Se questo discorso vale in generale per il mercato immobiliare, per gli investimenti attraverso housers il discorso è diverso, tanto è vero parlano i numeri: numero di investitori, progetti realizzati e infine interessi distribuiti, basta dare uno sguardo al sito o alle immagini in calce a questo articolo.

I progetti finanziati con il Crowdfunding di Housers sono realizzazioni di lusso medio- alto, un settore che non trova mai battute d’arresto, ecco perché continua a crescere e riesce a garantire rendimenti al di sopra della media, che si aggirano intorno a percentuali dell’8% – 10%  ed oltre.  

Come investire con Housers

Il primo passo da fare è l’iscrizione sul sito web; la seconda fase prevede l’apertura di un conto e servirà allegare un documento (carta d’identità o passaporto). Per attivare il conto housers è necessario effettuare un bonifico o un versamento tramite carta di credito della somma che si intende investire.

Attraverso la piattaforma sarà possibile controllare l’andamento dei propri investimenti.

Consigli: gli esperti consigliano sempre di diversificare gli investimenti, coprendo due o più tipologie per un realizzo migliore. Inoltre, anche se è possibile investire anche 50€, la somma ideale per ottenere un buon rendimento è di almeno 1000 €.

Nella sezione opportunità appariranno le soluzioni proposte dalla piattaforma: la zona dell’immobile, la foto, il rendimento, quanti investitori hanno aderito al progetto, la durata dell’investimento.

investimento casa

Tipologie di investimento

La piattaforma permette al risparmiatore di investire in diverse tipologie:

  • Risparmio – rendimenti basati sull’affitto di immobili;
  • Investimento – prevede prestiti partecipativi nella ristrutturazione o costruzione di immobili per la rivendita;
  • Tasso fisso – prestiti a società per nuove costruzioni 12/36 mesi, rendimenti mensili;
  • Arte – prestito partecipativo in opere d’arte

Tutti i titoli posseduti possono essere rimessi sulla piattaforma ed essere rivenduti attraverso il marketplace. Gli investimenti possono partire da 50 € in poi.

La riscossione degli interessi dipenderà dalla tipologia di investimento effettuata; se si tratta di un immobile in affitto, il guadagno sarà mensile, se invece si tratta di un immobile ristrutturato destinato alla rivendita, si avrà la disponibilità dell’interesse maturato alla conclusione dell’affare.

Housers: investire in immobili e aspetti fiscali

Il guadagno realizzato attraverso la vendita di un immobile o la rendita derivante dall’affitto dovranno essere inseriti nella denuncia dei redditi come capital gain (redditi derivanti da capitali impiegati: dividendi, titoli, fondi ecc.).  Bisognerà, dunque fornire i documenti relativi agli interessi maturati al proprio fiscalista.

I vantaggi di Housers

Investire somme più o meno elevate in progetti housers vuol dire non sostenere spese di gestione (presenti in altri tipi di investimenti); il risparmiatore decide la somma da investire e la durata del prestito; sulla piattaforma si può decidere di rivendere i propri titoli ad un prezzo stabilito; si possono acquistare titoli di progetti già avviati.

I rischi di Housers

Il mercato immobiliare come quello azionario può subire mutamenti e variazioni; il risparmiatore che decide di investire in immobili attraverso la piattaforma housers va incontro agli stessi rischi che corre chiunque decida di acquistare un immobile: diminuzione del valore al massimo.  Il rischio concreto è quello di perdere una parte di valore (del capitale investito) o non realizzare rendimenti.  Tutto ciò si può evitare facendosi consigliare da esperti o informarsi sulle caratteristiche del progetto a cui si vuole partecipare; in via generale un immobile si rivaluta nel tempo grazie all’inflazione.

Iscriversi alla Piattaforma Housers

La piattaforma permette a ciascun utente di ricevere un bonus di 50 € registrandosi attraverso la piattaforma al link Housers: Guadagna 50€ per ogni invito   – 

e di far ricevere 50 € ad un amico che si registra al primo investimento.

3 luglio 2019 – dal blog Housers

Housers: ecco i risultati del primo semestre del 2019

Durante il primo semestre del 2019, i nostri investitori hanno investito un totale di 15 milioni di euro nei vari progetti sparsi tra Italia, Spagna e Portogallo. Se sommiamo questa quota al totale degli investimenti che hanno avuto luogo nella nostra piattaforma dall’inizio della sua attività, arriviamo a un totale di 87,5 milioni di euro. Questi risultati ci aiutano a continuare ad essere considerati come la piattaforma leader di investimenti immobiliari in sud d’Europa. 

Fino ad ora, 56 progetti immobiliari si sono conclusi, ammontando così a un totale di 30 milioni di euro restituiti ai nostri investitori. Questo dato rappresenta il 35% del capitale totale che è stato restituito tramite Housers e sottolinea la fiducia che i promotori immobiliari hanno nei confronti della piattaforma.

Abbiamo poi raggiunto un totale di 109.000 utenti registrati, di 155 nazionalitè diverse, e la maggior parte di questi proviene da Spagna, Italia, Portogallo e Regno Unito. Dal 2015 ad oggi, questi hanno partecipato al finanziamento di 230 progetti immobiliari per la costruzione/ristrutturazione di ben 800 immobili sparsi tra Italia, Spagna e Portogallo.

Per riassumere, sembra che Housers sia riuscita ad ottenere buoni risultati durante il primo semestre del 2019 che sono probabilmente dovuti alla forza del suo modello di business. Ora è solido e pronto per nuove sfide, come per esempio l’espansione in nuovi paesi. Il successo di Housers è definitivamente dovuto alla sua forte missione: la democratizzazione degli investimenti immobiliari.

 

Informazioni: dresser7@hotmail.it

 

Blog su WordPress.com.

Su ↑