Draghi visto all’estero: L’Italia non gode buona salute

Dopo Draghi potrebbe seguire una forte instabilità dell’Italia, ma prima o poi la democrazia dovrà tornare: Cosa pensa la stampa straniera del Governo italiano?

Gli italiani non hanno mai votato Draghi, ma i sondaggi indicano che l’ennesimo tecnocrate italiano piace. La spiegazione del suo successo sta nella stabilità che il suo governo ha portato e che è riuscito a trasmettere anche all’estero. Draghi ha governato con autorità su una maggioranza che coinvolge tutti i partiti a parte gli estrema destra Fratelli d’Italia . Il piano di ripresa del Covid di Roma è stato finanziato con entusiasmo dalla Commissione europea, i cui funzionari vedono nel primo ministro una sicurezza.  

Tuttavia, questa parentesi sta volgendo al termine e le elezioni non sono previste fino al 2023, ma entro la fine del mese un nuovo presidente italiano dovrà insediarsi. La possibile elezione a presidente della Repubblica di Mario Draghi potrebbe indebolire l’Italia, che fino ad oggi ha vissuto un periodo di tregua, anche se il desiderio di stabilità prevale e permette tutto o quasi.

Draghi dovrebbe restare premier o andare a diventare presidente? L’amara verità è che l’Italia è ormai dipendente dal Premier Draghi, anche perché, purtroppo, non esistono all’orizzonte accettabili e sane alternative politiche. Questo periodo ha giustificato una sospensione della politica normale e Draghi ha usato bene il tempo. La sua carriera bancaria e la sua reputazione internazionale hanno conferito all’Italia una nuova rispettabilità sui mercati finanziari e una maggiore influenza all’interno dell’UE. Non c’è dubbio che l’avvento di un nuovo governo di destra, aggressivamente nazionalista, sarebbe disastroso per la neonata ripresa dell’Italia e il suo nuovo status a Bruxelles. Ma Draghi, per quanto abile e formidabile operatore, non deve essere visto come il principale baluardo contro tale possibilità.

La polarizzazione che ha caratterizzato la politica del Paese nell’ultimo decennio, portando all’ascesa di figure di destra come Matteo Salvini e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, può essere risolta solo in definitiva attraverso le urne. Il Partito Democratico ha ottenuto buoni risultati alle elezioni amministrative in autunno, approfittando delle alleanze con il Movimento 5 Stelle anti-establishment . Per una rinascita della sinistra italiana, ora bisogna trovare un modo per costruire quei successi, aumentando la platea. Questo compito è diventato urgente perché, dopo una pausa di successo per la quale Draghi merita molto credito, la politica tradizionale è destinata a tornare in Italia.

Fonte: TheGuardian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: