Covid, immunità innata, si può aumentare

Ecco chi non contrae mai il Covid: Esiste una barriera invisibile che protegge dal Covid e dalle sue varianti formata da alcuni anticorpi naturali presenti nel nostro organismo sin dalla nascita

Alcuni ricercatori coordinati dall’Istituto Humanitas e dall’Ospedale San Raffaele di Milano hanno scoperto l’Mbl, letteralmente Mannose Binding Lectin” è un meccanismo che impedisce di contrarre il Covid. Si tratta di proteine che aggrediscono il virus come fossero anticorpi veri e propri ma in realtà sono “innati”, esistono già nel nostro organismo. Infatti, una minima parte della popolazione italiana e mondiale, dopo due anni di pandemia e lo stretto contatto con familiari, parenti e amici positivi al Covid non si sono mai ammalati. Questa nuova scoperta potrebbe portare a nuovi farmaci mirati.

Immunità innata: Come funziona?

In realtà, l’Mbl si lega alla proteina Spike del virus e la blocca, questo è il meccanismo. La strada è lunga ma è importante cercare di avere altre armi a disposizione contro il virus. Fra l’altro, Mbl è già stata infusa da altri ricercatori e clinici come terapia in soggetti con completo deficit genetico ed è stata ben tollerata”, afferma Mantovani,  direttore scientifico di Humanitas e docente di Humanitas University.

Perché continuare a utilizzare i vaccini?

Anche se la barriera naturale innata protegge, la maggioranza delle persone non la possiede ed è per questo che la profilassi rimane fondamentale, perché garantisce a tutti un’ottima difesa. Non esiste nessuno strumento, al momento, che possa dire chi si trova al sicuro, a priori, e chi no. Nel dubbio, è necessario utilizzare i vaccini.

Dopo due anni di Pandemia, forse è arrivato il momento dell’ottimismo, grazie ai numerosi vaccini messi a punto, i monoclonali, i farmaci in arrivo e grazie soprattutto alla costante ricerca scientifica, che porta alla luce nuove soluzioni contro il Covid.

Al momento non ci sono dati sull’interazione tra questo meccanismo protettivo della prima linea di difesa e la risposta immunitaria indotta dai vaccini. “Ad oggi sappiamo che questo meccanismo di resistenza innata ‘vede’ anche Omicron – continua Mantovani – e quindi probabilmente contribuisce al fatto che, per quanto questa variante sia riconosciuta in forma minore dagli anticorpi, la prima linea di difesa regge. Ciò non toglie quanto invece già sappiamo grazie ai dati: i vaccini danno una protezione significativa e fondamentale e restano la nostra cintura di sicurezza”.

Come aumentare l’immunità innata?

L’immunità innata è la prima difesa del nostro organismo, ed ha un ruolo importantissimo nella resistenza ai patogeni, risolve infatti il 90% dei problemi causati dal contatto con batteri e virus e si accompagna all’immunità adattiva, la linea di difesa più specifica. Quest’ultima può essere rafforzata con i vaccini. I dati scientifici dimostrano, ad oggi, che il sistema immunitario può essere stimolato e reagire meglio, difendendoci dai virus.

Vaccinarsi può aumentare il tono di base dell’immunità innata, come in un allenamento, e innescare la resistenza antimicrobica definita ‘agnostica’. Tale addestramento è direttamente collegato alla resistenza alle malattie infettive, come probabilmente accade anche per Covid-19 – è quanto afferma Alberto Mantovani direttore scientifico di Humanitas e professore emerito di Humanitas University, come si legge sul sito humanitas.

Vaccinazioni e uno stile di vita sano per potenziare il sistema immunitario sono una ulteriore difesa che il nostro organismo può mettere in atto. Molti studi hanno dimostrato che esistono anche fattori genetici di risposta anche al Covid, e che in ogni caso vaccinazione e stile di vita possono fare la differenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: