Quello che a Sanremo non dicono, Maneskin vincitori

Sanremo: Il green carpet e l’operazione di greenwhashing. I Maneskin vincono di nuovo

Greenwhashing, cosè? In pratica si tratta di una strategia di marketing messa in campo da aziende, istituzioni, enti che presentano le proprie attività, come ecosostenibili cercando di occultarne l’impatto ambientale negativo. Dalle nostre parti si dice anche, lavarsi la faccia.

Fa greenwashing, via dal Festival chi alimenta crisi climatica – anche Fridays for Future contesta lo sponsor Eni

Alla classifica del Festival della canzone italiana bisognerebbe affiancare la classifica delle 100 aziende che hanno causato il 71% delle emissioni di CO2 a livello globale -, dichiarano gli attivisti -. Scopriremmo che Eni si è meritata il trentesimo posto, mentre detiene il primato a livello italiano. Il Festival di Sanremo sarà un’occasione di Greenwashing plateale per l’Ente Nazionale Idrocarburi – scrive FFF Italia. Milioni di persone vedranno comparire il logo di ENI negli intermezzi pubblicitari e sullo sfondo delle interviste ufficiali, nella cornice di iniziative apparentemente sostenibili. Ma il vero volto dell’azienda si legge nei milioni che ancora investe nei combustibili fossili, alimentando la crisi climatica. Gli attivisti di FFF hanno coniato l’hashtag #SanrEni, “per evidenziare – scrivono – la complicità della RAI nell’assecondare il Greenwashing di Eni, richiamando il servizio pubblico a un maggiore senso di responsabilità”. Infine, lanciano “un appello ai cantanti in gara affinché uniscano le loro voci alle nostre. Quelle di Eni sono solo ‘parole parole parole'”.

Società, grandi aziende, enti utilizzano qualsiasi tipo di colore per lavare la loro coscienza nera. L’immagine, invece che intendono dare è green, pink e così via, pur di sembrare ciò che non sono. Anche Sanremo, si presta bene a questo tipo di strategia; in realtà, ogni occasione è buona per il greenwhashing.

L’ambiente, i diritti civili, il sociale, ormai sono temi che stanno a cuore a molti. Bisogna, quindi conquistare consumatori e risparmiatore su questo terreno. Aziende come Eni si presentano come protettrici della biodiversità, nonostante le loro attività continuino a causare la distruzione degli ecosistemi.

Prima serata terminata; musica e spettacolo sono stati assicurati. Ospiti Fiorello, i Måneskin e i MeduzaMatteo BerrettiniRaoul Bova e Nino FrassicaClaudio Gioè. In collegamento dalla nave Colapesce e Dimartino. I Maneskin hanno twittato: Non si può vincere di nuovo? Hanno dimostrato di meritare tutto il successo che stanno avendo sia in Italia sia all’estero! La nuova canzone, coraline è all’altezza delle più grandi star internazionali.

Coraline Maneskin

E ho detto a Coraline che può crescere
Prendere le sue cose e poi partire
Ma sente un mostro che la tiene in gabbia
Che le ricopre la strada di mine

Ma ha paura dell’acqua
E forse il mare è dentro di lei

Accanto alle canzoni e al divertimento va in scena il consumismo e il marketing; Il festival di Sanremo vuol dire anche soldi e sponsor, inevitabili partner. Quest’anno il red carpet si tingerà di verde, e non mancheranno le polemiche sul look dei cantanti e sulle canzoni, sulle provocazioni e su tutto ciò che può distrarre, perché Sanremo è Sanremo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: