Comprare casa all’asta: Oggi è più semplice

Comprare casa all’asta oggi è più facile e veloce, è conveniente e può rappresentare un vero affare, grazie ai numerosi vantaggi che vi sono

Nell’ultimo anno il Pil ha registrato un notevole aumento e secondo alcune statistiche gli italiani hanno anche risparmiato di più rispetto agli anni passati. Le aste immobiliari, da sempre rappresentano un buon affare, e a volte non c’è nemmeno bisogno di presentarsi alla gara. Nonostante ciò, vi sono sempre delle insidie in agguato, e andarci con i piedi di piombo è doveroso.

La tendenza che si registra sul fenomeno acquisto casa all’asta è in forte crescita, tanto è vero che negli ultimi tempi sono nate molte società di consulenza che aiutano le persone ad acquistare all’asta immobili sottoposti a vendite giudiziarie. Il mercato immobiliare, negli ultimi hanno ha subito numerosi cambiamenti, derivanti in parte da eventi esterni. Cambiano anche le tendenze e soprattutto i prezzi delle case, ma l’acquisto di un immobile all’asta è una possibilità da valutare. Nel 2021 le compravendite sono cresciute di circa il 39%, un dato che fa ben sperare per una forte ripresa del mercato immobiliare.

Per quanto riguarda la prima casa, si registra una fuga dalle grandi città, caotiche e spesso molto più costose, anche in termini di consumi e servizi.

Perché acquistare casa all’asta?

I motivi sono innumerevoli: procedure più facili, grazie anche ad agenzie immobiliari specializzate, mutui vantaggiosi, prezzi degli immobili bassi. Oggi, acquistare un immobile attraverso aste potrebbe rivelarsi un vero affare.

Come acquistare casa all’asta?

Dal portale del Ministero della Giustizia Vendite pubbliche, è possibile consultare le varie tipologie di immobili messi all’asta (oltre agli immobili vi sono i beni mobili, le aziende, i crediti). L’accessibilità è molto semplice, è possibile effettuare ricerche di immobili per tipologie e per ubicazione, circoscrivendo l’area geografica (ad esempio digitando un indirizzo e filtrando la ricerca poniamo a 5 km di distanza).

Le aste si possono svolgere con diverse modalità:

  • Senza incanto in presenza fisica: si presenta un’offerta (il minimo possibile è la base d’asta ridotta del 25%) in busta chiusa accompagnata da un deposito cauzionale del 10% della base d’asta. All’apertura delle buste comincia la gara a rilancio.
  • Aste miste in presenza e telematica: i partecipanti possono anche presentare la propria offerta per via telematica
  • Aste esclusivamente telematiche, che possono essere sincrone (apertura simultanea delle offerte) o asincrone, con svolgimento protratto per più giorni

Oggi è possibile effettuare aste miste in presenza e telematica, (chi partecipa con questa seconda modalità presenta anche l’offerta per via telematica); aste esclusivamente telematiche, che possono essere con apertura simultanea dell’offerte oppure con svolgimento che si protrae per più giorni.

Una volta aggiudicato il bene, ci sono 120 giorni per saldare il prezzo dell’immobile, altrimenti si perde la cauzione. L’atto con cui viene aggiudicato l’immobile sostituisce il rogito e quindi si risparmia sulle spese notarili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: