Oltre 36 milioni di dollari donati in criptovaluta all’Ucraina, ecco come contribuire

Secondo l’analisi di Merkle Science 13 portafogli tra governo e no profitSale hanno raccolto oltre 36 milioni di dollari in criptovaluta a favore della resistenza in Ucraina

Secondo un rapporto di Merkle Science che ha messo assieme i fondi inviati tramite le principali valute digitali basate su blockchain: bitcoin, ethereum e litecoin.

Merkle afferma di aver identificato 13 indirizzi crittografici associati alla causa. Due di questi sono i portafogli ufficiali del governo, condivisi per la prima volta su Twitter il 26 febbraio. Gli altri si riferiscono ad associazioni e organizzazioni no profit, che stanno supportando l’acquisto di beni essenziali e di benzina per permettere ai cittadini di uscire dal paese.

Il governo di Kiev, la Return Alive Foundation, UkraineDAO e Ukraine Emergency Fund di Binance Charity sono i principali beneficiari delle donazioni, sebbene siano a decine i gruppi che da giorni chiedono un aiuto economico sotto forma di criptovaluta. Tra questi, come ricorda Merkle, il team Cyber; Partisans, un collettivo di attivisti informatici anonimo bielorusso. Questo movimento nato nel settembre 2020, ha dichiarato di voler lavorare con hacker volontari per aiutare l’esercito ucraino a combattere gli invasori sul terreno informatico. Così come la Ukrainian Cyber Alliance, nata dalla fusione dei gruppi di attivisti informatici FalconsFlame, Trinity, RUH8 e Cyberhunt. Secondo i nostri dati, i portafogli interessati hanno ricevuto oltre 18 milioni di dollari in ethereum, 16 milioni in bitcoin e 6 milioni in token binance (BNB) e BEP” spiega Merkle Science. È interessante notare che vengono effettuate più donazioni su ethereum, DOT e BNB, poiché le transazioni su queste reti sono più veloci ed economiche rispetto ai bitcoin. 

Come aiutare il popolo ucraino: Tre wallet per fare donazioni in criptovalute

Il mondo delle criptovalute è complesso, ma è in situazioni di incertezza, come appunto una guerra, il sistema virtuale può diventare un alleato e risolvere tanti problemi. Infatti, la decentralizzazione, l’efficacia e la potenza delle criptovalute si stanno dimostrando ancor più chiare ed evidenti.

Cosa sono le Criptovalute?

Si tratta di moneta virtuale, le transazioni bitcoin avvengono in forma anonima e questo strumento non è attualmente regolamentato, non esiste una banca centrale di riferimento. I Wallet sono software installati su ogni tipo di dispositivo – Attraverso la piattaforma di riferimento è possibile cliccare su Send/Request (Invia/Richiedi) e subito dopo Send Funds (Invia fondi); in questo modo gli acquisti di bitcoin o di qualsiasi altra moneta virtuale saranno al sicuro.

Quando vi sono conflitti armati, infatti, donare attraverso il vecchio sistema finanziario, potrebbe risultare difficile e non immediato. La notizia dell’apertura dei wallet attraverso cui donare è stata data attraverso twitter, il canale per le notizie riguardanti il mondo delle criptovalute.

La notizia dei wallet ufficiali su cui poter depositare donazioni in criptovalute è davvero recente, precisamente del 26 Febbraio. Fino a questo momento solo alcune fondazioni e gruppi di interesse erano entrati in campo, ottenendo una grande quantità di donazioni da tutto il mondo.  I Crypto wallet hanno segnato una svolta, che ha permesso di inviare aiuti al popolo ucraino in modo più semplice e veloce.

L’iniziativa ha infatti avuto subito un grande successo; i wallet fin dalle prime ore hanno ricevuto un buonissimo numero di donazioni.

Possono essere inviati Bitcoin, Ethereum e Tether.

Per chi fosse interessato, gli address sono i seguenti:

  • Bitcoin: 357a3So9CbsNfBBgFYACGvxxS6tMaDoa1P
  • Ethereum: 0x165CD37b4C644C2921454429E7F9358d18A45e14
  • Tron: TEFccmfQ38cZS1DTZVhsxKVDckA8Y6VfCy

Le donazioni continuano ad arrivare e gli esperti sperano che l’afflusso si protragga per tutta la durata del conflitto.

Donazioni libere, neutrali e permissionless

Situazioni come la guerra hanno dimostrato che avere un’alternativa funzionante e sicura rispetto al vecchio sistema finanziario è molto importante.
Il sistema permette, infatti, di trasferire ricchezza senza che governi, banche e forze politiche in qualche modo ostacolino l’operazione, e tutto ciò potrebbe rivelarsi una lama a doppio taglio. I mesi che arriveranno saranno molto difficili, soprattutto per quanto riguarda il web, le criptovalute e la sicurezza informatica.
Sta di fatto che, avere uno strumento decentralizzato e ancora più rapido ed efficiente delle vecchie banche è una conquista straordinaria ed oggi si sta rivelando un ottima alternativa.
Le criptovalute non rappresentano solo un nuovo modo di investire e conservare ricchezza ma sono anche strumenti che permettono di aggirare la burocrazia e le attese.

La sicurezza informatica e il CyberCrime

Il mondo si troverà ad avere a che fare con problemi legati alla sicurezza informatica in tutti i campi, e questo preoccupa e non poco gli esperti. Basti pensare che quasi tutta la nostra vita si è trasferita sul web e su dispositivi e sistemi digitali. Ogni operazione di vita quotidiana passa attraverso complessi sistemi informatici, e alla luce di ciò che sta accadendo fra Russia e Ucraina, bisogna assolutamente correre ai ripari. Le conseguenze di un attacco cyber su larga scala potrebbe avere effetti catastrofici, molto più importanti di una guerra. Occorre dunque alzare il livello di consapevolezza diffusa e promuovere la formazione sulla sicurezza informatica, creando nuove competenze specifiche e adeguando la trasformazione digitale delle aziende e del Paese in ottica di cyber defence. Molti esperti dicono che il prossimo 11 settembre sarà un attacco informatico. per questo motivo, si tratta di una nuova sfida che non possiamo permetterci di perdere.

fonti: Ansa/Criptonomist

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: