Orti botanici, i più belli al mondo

Immergersi nel verde è rigenerante, come passeggiare circondati da fiori. Gli orti botanici sono una miniera per il nostro benessere e la nostra salute

Giardino botanico, definizione

Cos’è un giardino botanico e a cosa serve? I giardini botanici rappresentano risorse verdi importanti per la conoscenza e la raccolta della flora in tutto il mondo. Creare un giardino botanico svolge le funzioni di ricerca, insegnamento e protezione di importanti specie vegetali

Il giardino all’italiana, il giardino giapponese zen, il giardino francese, il giardino all’inglese, per fortuna, in giro per il mondo molti parchi ospitano specie di piante e fiori rare, giardini botanici, che spesso rappresentano delle vere e proprie oasi di verde nelle vicinanze di centri abitati.

Kirstenbosch, Cape Town (Sudafrica) è un giardino botanico è stato più volte definito uno dei più belli al mondo. Contiene al suo interno 22.000 specie di piante, alberi di baobab ed una sezione di erbe medicinali estremamente ricca.

A  Giverny, in Francia, si trova il giardino di Monet, il parco che circonda la casa dove il pittore visse per lunghi anni, e dove coltivava la sua passione per il verde. E poi vi sono parchi e orti botanici in tutto il mondo, in Arizona a Phoenix, Desert Botanical Gardens, a Melbourn.

Le città australiane sono famose per i loro giardini botanici, molto frequentati dai cittadini dopo il lavoro o nei giorni di festa.

Il giardino botanico di Melbourne, ad esempio, racchiude, in una distesa di oltre 100 acri, un parco giochi per bambini, un sentiero che racconta la cultura aborigena, un osservatorio e molto altro. Questo parco ogni anno accoglie oltre 1,5 milioni di visitatori. La cultura per il verde in questi luoghi è molto spiccata.

Royal Botanic Gardens, Sydney (Australia)

La posizione dei giardini è molto suggestiva, essendo situati ad est dell’Opera House ed affacciandosi sulla baia, proprio di fronte all’Harbour Bridge. Una piccola penisola verde che delizia lo sguardo.

Giardini e orti botanici in Italia

L’orto botanico di Cagliari si estende su una superficie di 5 km² e presenta diverse specie arboree e arbustive tipiche della Sardegna e del Mediterraneo. A Latina troviamo i giardini di Ninfa, un monumento naturale nato nel 1921; si tratta di un giardino all’inglese di circa 8 ettari con circa mille piante.

A Ischia troviamo un giardino d’inverno con un fascino tutto particolare, i giardini di Mortella di Forio. I giardini La Mortella sono soprattutto musica, perché nati per ispirare il genio di William Walton, compositore inglese. Lui amava questi luoghi e per questo volle creare per sé e sua moglie Susana una dimora dove trascorrere giorni lieti. Il primo nucleo dei giardini La Mortella nasce dunque come luogo privato, e solo successivamente il parco viene aperto al pubblico e ampliato.

Mirto, l’Alloro, il Lentisco insieme al Corbezzolo, alla Ginestra e al Cisto offrono al verde di Ischia un contributo di salute, oltre che di armonia e colore. Ma in queste piante esistono olî essenziali, resine, numerosi principi attivi che esplicano nella loro complessità sinergica un’azione fitoterapica ormai comunemente accertata. Si tratta allora di individuare le essenze più caratteristiche, nonché le loro proprietà. In tal modo sarà possibile, passeggiando nel verde, sfiorando queste splendide essenze, ottenere una notevole azione terapeutica.

Cosa si intende per giardino botanico?

Un’Orto Botanico, è un luogo dove vengono coltivate e raccolte piante per scopi diversi, per la ricerca scientifica, la conservazione e la didattica.

Qual è l’orto botanico più bello d’Italia?

LìOrto botanico di Padova è il più antico del mondo. Fu istituito nel 1545 per la coltivazione delle piante medicinali, che allora costituivano la grande maggioranza dei “semplici”, cioè di quei medicamenti che provenivano direttamente dalla natura

Che cosa fa il botanico?

Il botanico è la figura professionale che si occupa di studiare le specie vegetali, in particolar modo gli aspetti biologici, strutturali e funzionali che regolano i meccanismi evolutivi e riproduttivi delle piante.

Fonti: Isoladischia.net, tuttogreen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: