La polizza incendio e scoppio o polizza mutuo

Cos'è la polizza incendio e scoppio e perché deve essere stipulata? Anche se la banca propone di stipulare la polizza è possibile rivolgersi ad una compagnia e presentare la polizza in banca, prima dell'erogazione del mutuo.  La banca che eroga il mutuo per l’acquisto di un immobile richiede la polizza incendio e scoppio, che serve ad assicurare i danni alla casa causati da incendio, esplosione o scoppio.

La lezione del Bhutan: qui non c’è il Coronavirus

Perché le migliori lezioni arrivano da paesi piccoli e con un'economia precaria? Il mondo occidentale, i grandi paesi industrializzati, nella loro folle corsa ai guadagni, alla crescita del Pil, forse, dovrebbero porsi molte domande.Il Bhutan si trova in Asia, fra le catene dell'Himalaya e conta appena 750 mila abitanti, e se consideriamo il Pil è uno dei paesi più poveri al mondo. In questo piccolo paese asiatico, però il Pil  si misura con altri valori di riferimento. Mentre nelle potenze industrializzate più si produce più si è ricchi, più l'aria è piena di sostanze tossiche, più questo è indice di crescita, più ci ammaliamo, più il Pil sale, in Bhutan hanno la ricchezza di un'aria pura, ottimi rapporti sociali, chi si sente bene, forse è più benevolo verso gli altri, salute e istruzione sono al primo posto. Il Re in persona si preoccupa della salute dei suoi cittadini. Ci sembra poco?  

Forte impennata della ricerca di lavoro online durante l’emergenza COVID19

In questo periodo di grande incertezza gli italiani reagiscono e si rimettono in gioco, facendo registrare un + 86% nel mese di aprile La Pandemia covid-19 ha creato molta incertezza per il futuro, specie lavorativo; infatti, sono molte le categorie che hanno subito un brutto colpo, molte delle quali sono state poco tutelate dai decreti che il governo ha varato in questi mesi. Intere categorie rischiano di scomparire, di chiudere i battenti, per questo motivo è aumentata la ricerca di lavoro on line. In compenso, infatti sono cresciuti i lavori, che si possono svolgere in Smart Working, è aumentata sia l'offerta, sia la richiesta, basti pensare ai call center, che nascono come funghi e hanno continuato ad arruolare personale da casa. 

Coronavirus: aumentano le truffe sugli acquisti online

Certy certy.me, startup esperta nel settore, denuncia: «Durante la quarantena c’è stato un incremento del 300% degli annunci online che celano truffe. «Il Coronavirus non ferma i truffatori, che anzi hanno aumentato le truffe approfittando del calo dei controlli e dell’impossibilità degli utenti di acquistare alcune categorie di oggetti di persona. Colpiscono soprattutto quegli utenti che vogliono acquistare oggetti per l’intrattenimento durante la necessaria quanto obbligatoria permanenza in casa».

Covid-19: Un mese fa l’OMS avvertiva i paesi di tutto il mondo sul rischio di un contagio globale

Il 27 febbraio 2020 l’OMS ha pubblicato il documento di orientamento “Preparare il posto di lavoro per COVID-19”, che conteneva tutte le misure da adottare per ridurre i rischi di contagio. L’Organizzazione Mondiale della Sanità già un mese fa avvertiva sulla pericolosità della diffusione del Virus. Di seguito riportiamo la traduzione del testo integrale del documento, dal quale si comprende solo oggi, come la diffusione poteva essere evitata o ridotta. Non si capisce bene però, per quale motivo per quale motivo il Ministro della Salute abbia dichiarato che in Italia non c’era il reale pericolo che il Coronavirus potesse diffondersi. Come sia possibile affermare che un Virus non si diffonda, resta un mistero, dal momento che si tratta di influenza (come le influenze stagionali, che ogni anno arrivano dall’estero e che ogni anno, puntualmente preoccupano i governi, tanto da preparare Vaccini) e come tale potenzialmente può oltrepassare i confini. Purtroppo i dubbi e i misteri che avvolgono questi giorni saranno chiariti solo con il tempo, resta di fatto che un documento emanato il 27 febbraio 2020 dall’OMS, un’organizzazione mondiale, i cui contenuti e comunicazioni appaiono perfino nel sito ufficiale del Ministero della Salute non abbia avuto la giusta diffusione. Approssimazione? Leggerezza?

Blog su WordPress.com.

Su ↑