La panchina intelligente a Campobasso

Rivoluzione Smart City – Le smart city non sono più una novità, in quest’ottica nasce la panchina intelligente, che può essere utilizzata anche da cittadini meno intelligenti. Le strategie e l’ottimizzazione in fatto di architettura e urbanistica hanno raggiunto molte città in tutto il mondo, è uno nuovo stile di vivere la città, più consapevole, organizzato e innovativo, in modo da facilitare gli spostamenti e creare relazioni veloci e smart fra persone, infrastrutture, mobilità e socialità.

La realtà, però è sempre qualcosa a doppia velocità; vi sono città (specie nel sud Italia), dove di Smart c’è davvero poco. Non solo non esistono panchine intelligenti, ma neppure panchine o almeno non godono di buona salute, come i muri, le cabine telefoniche di un tempo. Non oso immaginare cosa farebbe una panchina intelligente fra vandali e bulli, ma questa è altra storia (non antica ma modernissima).

Una vera e propria panchina è la panchina di nuova generazione, in stile moderno, dotata di pannelli solari. Già ribattezzata la “panchina intelligente”  o smart bench, per chi mastica l’inglese. Si chiama Steora l’installazione alla ex Gil di Campobasso, per una iniziativa green della Regione Molise intesa a promuovere il rispetto per l’ambiente. La panchina intelligente già esiste in altre città, è arrivata ad esempio a Policastro, in Cilento.

La panchina offre la connessione a Internet, wifi gratuito, è dotata di porte Usb e permette di ricaricare cellulari con il sistema wireless. Particolare non secondario, nei mesi invernali la seduta sarà riscaldata a 35 gradi.

Il pensiero dell’assessore regionale del Molise

«Un piccolo passo verso la modernizzazione della sede dell’Assessorato che sogno in futuro possa essere un luogo dove la gente possa visitare mostre, scoprire le bellezze del Molise, studiare e fruire di servizi multimediali indispensabili. Insomma una smart city rinchiusa in questo splendido palazzo – è il commento dell’assessore regionale alla Cultura e Turismo, Vincenzo Cotugno -. La panchina intelligente va a servizio di tutti i cittadini: ci permette di ricaricare facilmente il nostro smartphone, di collegarci a una rete internet veloce e sicura, di osservare anche le tante attività che qui, nella sede dell’assessorato, si svolgono. Tutto attraverso una rete pulita, quella solare. Una funzione quindi di aiuto ma anche di promozione delle nostre attività, stando tranquillamente seduti su una panchina, per di più, riscaldata».

fonte: ambienteambienti.com

Annunci

You Pol: la nuova App contro il bullismo

Si chiama “You Pol”, la App realizzata dalla Polizia di Stato per permettere ai ragazzi e ai cittadini in forma anonima attraverso la registrazione degli atti di violenza di denunciare. Si tratta di una App pensata per rendere il cittadino più consapevole e creare una forma attiva di partecipazione alla sicurezza delle nostre città.

You Pol: come funziona

You Pol è una App che è possibile scaricare come una normale App, che permette di inviare immagini, video e segnalazioni scritte direttamente alla Questura del territorio in cui avvengono i fatti di violenza; è possibile segnalare sia episodi dei quali si è stati testimoni, sia fatti appresi attraverso messaggi, link, racconti ecc. (segnalazioni indirette).  Un pulsante rosso permette di effettuare una chiamata di emergenza e va usato per permettere alla polizia di intervenire nel momento in cui si compie il reato. Si può scegliere di registrarsi alla App oppure di fare segnalazioni in forma anonima.

La tecnologia, da molti vista con diffidenza è l’elemento determinante che può contrastare uno dei fenomeni più dilaganti degli ultimi tempi. Questi tipi di sistemi si inseriscono in un progetto molto più ampio (e di cui si sta molto discutendo negli ultimi anni) come quello delle Smart Cities.

Le città intelligenti

Negli ultimi tempi sono partiti alcuni progetti di Smart City in diverse città italiane. La Smart City, ovvero città intelligente si presume debba essere abitata da cittadini intelligenti (smart citizen).

Cos’è una Smart city?

In breve è una città nella quale l’urbanistica come l’architettura si fondono in un sistema di strategie volte ad ottimizzare e migliorare i servizi pubblici. In questo contesto c’è però molta partecipazione del cittadino in prima persona, il quale si adatta ad una forma di democrazia dove attraverso la condivisione, la segnalazione di problemi legati al traffico o rischi imminenti l’intervento del cittadino diventa fondamentale. Il cittadino attraverso App o con modalità wireless viene informato in tempo reale su problematiche inerenti la vivibilità e la sicurezza della città.

Youpol è stata sperimentata con successo da Roma, Milano, Torino e Catania. Si spera che la nuova App venga utilizzata da ragazzi ed adulti per contrastare un fenomeno i cui numeri sono impressionanti in tutto il mondo.

Come fare segnalazioni con YouPol – Video

Il Club del libro nella città paese fra bullismo e droga – Giovanna Angelino sul corrieredisannicola

Blog su WordPress.com.

Su ↑