Smart working: come risparmiare sulle bollette di luce e gas?

In periodo di Coronavirus tutti siamo costretti a passare tanto tempo in casa. Per chi ha attivato lo smart working il rischio che a fine mese le bollette siano molto salate è alto, ecco allora alcuni consigli per risparmiare sui consumi strizzando un occhio all’ambiente.

Luce

  • Per ridurre il consumo di energia elettrica un buon consiglio è quello di posizionare la postazione di lavoro in un luogo luminoso, magari davanti ad una finestra;
  • Meglio utilizzare lampadine a LED che consumano il 90% in meno rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza (ormai non più in commercio ma a volte ancora presenti nelle nostre case) e il 50% rispetto alle lampadine a fluorescenza. Inoltre le lampadine a LED hanno una durate 10 volte superiore rispetto a quelle a fluorescenza.
  • Computer e monitor vanno impostati con lo spegnimento dello schermo dopo alcuni minuti di inattività, gli screen saver sono poco utili (se non sotto l’aspetto estetico) e consumano molta energia;
  • Più in generale impostare i dispostivi elettronici in modalità “risparmio energetico”.
  • Per chi ha un contratto a fasce orarie (sia nel mercato di Tutela che nel mercato Libero) concentrare, se possibile, l’utilizzo degli elettrodomestici che consumano di più (ferro da stiro, lavatrice, lavastoviglie, stufe elettriche, forno elettrico, asciugacapelli) dopo le 19:00 e nel weekend. Per capire se il nostro contratto è un cpontratto a fasce orarie è sufficiente leggere la propria bolletta.

Elettrodomestici

  • Meglio spegnerli alla fine di ogni utilizzo, comprese le varie luci rosse o di stand by;
  • La domotica e la programmazione possono essere dei validi alleati nel risparmiare a fine mese: grazie al controllo remoto e ai timer è possibile gestire ancora meglio i consumi degli elettrodomestici.

Termosifoni

  • La cosa migliore da fare è regolarli così che siano spenti nelle stanze meno utilizzate.
  • Sfruttare al meglio, nel caso siano installate, le valvole termostatiche, per distribuire al meglio il calore nelle varie stanze della casa e ridurre i consumi
  • Non impostare temperature in casa troppo alte ma al massimo a 19/20°

Arieggiare la casa

  • Arieggiare le stanze è ottimo per equilibrare i livelli di ossigeno ed anidride carbonica e per farlo sono sufficienti pochi minuti con le finestre aperte. Tenerle per più tempo aperte non vi è in nessun modo utile in questo senso e farà impennare i consumi per via della dispersione del calore.

Mentre l’aggiornamento trimestrale dei prezzi di riferimento per luce e gas ha determinato importanti riduzioni di prezzo per i consumatori italiani clienti dei servizi di tutela, cosa che non è detto però sia una buona notizia, già sono stati attuati alcuni interventi, purtroppo ancora non sufficienti dal nostro punto di vista, sulle utenze di luce e gas per questo periodo di emergenza.

Diventare consapevoli dei propri consumi

La cosa migliore da fare, però, per poter risparmiare sui propri consumi è quella di diventare consapevoli. Per farlo è, innanzitutto, indispensabile imparare a leggere e capire le nostre bollette ed imparare a muoversi in questo complicato mercato.

Dal 1° gennaio 2022 Consumatori.it  ha deciso  di lanciare SicurInsieme un gruppo di acquisto innovativo per offrire assistenza e sicurezza ai consumatori.

fonte: Consumatori.it

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: